Musei, culture e paesaggi produttivi: patrimoni, attori, prospettive, missioni

 

X Conferenza Permanente delle Associali Museali Ita
(Matera, 3-5 dicembre 2015)

 

In previsione della 24a Conferenza generale dell’International Council of Museums (ICOM) dedicata al temaMusei e paesaggi culturali che si terrà a Milano nel luglio del 2016, la Simbdea e il Dipartimento delle Culture Europee e del Mediterraneo dell’Università della Basilicata ospitano un seminario pubblico interdisciplinare con la partecipazione di ICOM-Italia e delle altre associazioni che costituiscono la Conferenza permanente delle associazioni museali italiane, costituita nel 2004.

L’evento è finalizzato alla condivisione degli strumenti e delle buone pratiche che discipline diverse possono mettere al servizio dello studio, la salvaguardia e la valorizzazione partecipati dei paesaggi culturali. In particolare, si vogliono porre al centro della discussione le diverse culture che s’intersecano, abitano e contribuiscono a dare forma ai paesaggi produttivi contemporanei negli ambiti orticolo, agricolo, minerario, energetico… ma anche turistico: le diverse “comunità” che li abitano, percorrono, lavorano, plasmano e immaginano. L’intenzione è di mettere questo incontro al servizio della condivisione di prospettive, strategie, buone pratiche e strumenti utili per promuovere ricerca, documentazione, mediazione, formazione e occupazione attraverso l’ascolto e la valorizzazione dell’agency di chi abita e produce i/nei territori nella consapevolezza, in particolare, delle potenzialità di ascolto, interpretazione e mediazione che sono proprie dei musei e dell’antropologia culturale.

L’iniziativa è nel suo insieme pensata anche come occasione di esplorare le potenzialità che la rinnovata centralità del concetto di paesaggio culturale offre al progetto per Matera Capitale Europea della Cultura 2019, per quanto attiene soprattutto alla museografia e i processi d’interpretazione e valorizzazione partecipati del patrimonio culturale.

L’iniziativa è nel suo insieme pensata anche come occasione di esplorare le potenzialità che la rinnovata centralità del concetto di paesaggio culturale offre al progetto per Matera Capitale Europea della Cultura 2019, per quanto attiene soprattutto alla museografia e i processi d’interpretazione e valorizzazione partecipati del patrimonio culturale.

Scarica il programma